"Sicure splendon le stelle"

Per la Festa della Toscana

Venerdì 7 dicembre andrà in scena “Sicure splendono le stelle” di Rosaria Bux alle ore 21 nella sala consiliare del palazzo comunale, in occasione della Festa della Toscana che si celebra il 30 novembre per ricordare l’abolizione della pena di morte ad opera del Granduca di Toscana, Pietro Leopoldo, avvenuta nello stesso giorno nel 1786.
La Festa è stata istituita nel 2000 e quest’anno è dedicata alla famiglia Medici ed al passaggio alla dinastia Lorena: lo spettacolo è incentrato sulla figura di Cosimo III dei Medici, il penultimo granduca della famaiglia fiorentina che ha regnato dal 1670 al 1723 e racconta la notte tragicomica del 31 ottobre 1723 in cui Cosimo III, prima di morire, si trova nella sua casa a fare i conti con se stesso.
Il lavoro di indagine su cui è basata la storia, è stato finanziato con i contributi del Consiglio regionale ed è stato svolto da parte di Veronica Vestri. Nel corso della rappresentazione emergono alcuni episodi della vita personale del granduca, trattati come retrospettiva, e le confessioni più intime a cui il pubblico assiste come se sbirciasse dal buco di una serratura.
Ad interpretare Cosimo III sarà Marcello Sbigoli, mentre Stefano Carotenuto sarà il servitore.
L’ingresso è gratuito ed è gradita la prenotazione contattando l’ufficio Cultura di Carmignano (numero di telefono: 055/8750232, e-mail: cultura@comune.carmignano.po.it). (Valentina Cirri)

Posted on

Questo articolo è stato pubblicato in feste, teatro e con I tag , . permalink.
Translate »