E' primavera con ATTIVAmente

Arte in mostra e scuola di vino

Martedì 10 aprile partono i corsi primaverili di “ATTIVAmente – Spazio alla Conoscenza!”, che come di consueto presentano ai cittadini del territorio tanti diversi tipi di lezioni e laboratori adatti a tutti gli interessi e le necessità, la cui frequenza è sempre libera e gratuita. Accanto a corsi già rodati condotti da docenti che sono diventati oramai dei punti di riferimento continuano ad aggiungersi nuove proposte, che contribuiscono ad accrescere in maniera vitale la già variegata gamma delle offerte. Particolarmente ricca e degna di nota appare in questa edizione la sezione dedicata alla storia dell’arte, ma si segnalano anche altre iniziative su cui spicca in special modo quella gestita dall’AIS.
Per quanto riguarda l’arte si inizia il 13, il 20 e il 27 aprile con la rassegna cinematografica “Film ad arte. I grandi artisti al cinema” curata da Barbara Prosperi del Gruppo d’Incontri Il Campano, che per tre venerdì consecutivi alle ore 21 nella Sala Consiliare del Comune di Carmignano presenterà una pellicola imperniata su un grande artista del passato e sulla corrente culturale di cui è stato protagonista: la prima sarà “Il tormento e l’estasi” (1965), diretta da Carol Reed e interpretata da Charlton Heston, dedicata a Michelangelo e al Rinascimento; la seconda – legata in maniera profonda alla storia di Carmignano, che nella chiesa parrocchiale custodisce da alcuni secoli la celebre pala d’altare della “Visitazione”, in procinto di partire per una nuova trasferta – sarà “Pontormo. Un amore eretico” (2004), diretta da Giovanni Fago e interpretata da Joe Mantegna, dedicata al Pontormo e al Manierismo; la terza sarà “Artemisia. Passione estrema” (1997), diretta da Agnès Merlet e interpretata da Valentina Cervi, dedicata ad Artemisia Gentileschi e al Seicento di impronta caravaggesca.
Si prosegue poi sabato 21 aprile alle ore 16.30 presso la Saletta Incontri della Biblioteca di Seano, dove Chiara Martini dell’Associazione Parco Museo Quinto Martini parlerà appunto della produzione artistica del noto scultore locale, incentrando nello specifico la sua relazione sul tema de “I bassorilievi della pioggia”, le suggestive opere che risalgono agli anni Sessanta del Novecento, un esemplare delle quali è esposto nel museo all’aperto che il Comune di Carmignano ha intitolato all’artista nel 1988 nel parco posto all’ingresso del paese di Seano.
Venerdì 11 maggio alle ore 21 allo Spazio Giovani di Comeana infine Pier Luigi Corsetti, direttore del Museo Soffici e del Novecento italiano di Poggio a Caiano, tratterà della mostra dedicata ad Amighetto Amighetti – nato a Genova da genitori poggesi, quando il Comune mediceo istituito nel 1962 faceva ancora parte di quello di Carmignano – attualmente in corso presso le Scuderie Medicee di Poggio a Caiano. Alla relazione dello storico dell’arte sabato 12 alle ore 16.30 farà seguito la visita guidata all’esposizione, la prima antologica riservata al pittore a quasi novant’anni dalla sua scomparsa, che costituisce un’importante occasione per riscoprire un artista di valore fino ad ora ingiustamente trascurato.
In un territorio legittimamente famoso oltre che per la ricchezza delle testimonianze artistiche anche per la produzione enologica di qualità non può non risaltare inoltre l’iniziativa “Wine School. Impariamo a degustare il vino”, promossa dalla Pro Loco di Carmignano in collaborazione con la delegazione AIS Toscana di Prato. Le degustazioni condotte sotto la guida degli esperti sommelier dell’associazione pratese si svolgeranno giovedì 17 e 24 maggio alle ore 21 presso il Museo della vite e del vino di Carmignano.
Come al solito sono previsti molti altri corsi di vario genere, dalla maglia al ricamo, dalla pittura agli incontri letterari, dalle conversazioni in lingua straniera agli anniversari storici, dalla salute e dal benessere all’agricoltura biologica. Per prendere visione del programma integrale dell’edizione primaverile di “ATTIVamente” 2018 è necessario aprire questo link. Per chiedere ulteriori informazioni ed effettuare le iscrizioni – che non sono né obbligatorie né vincolanti ma gradite per motivi di tipo organizzativo – è invece possibile contattare lo Spazio Giovani di Comeana (055.8716213, spaziogiovani@comune.carmignano.po.it) o l’Ufficio Cultura del Comune di Carmignano (055.8750250 – 252 – 231, cultura@comune.carmignano.po.it).

Posted on

Questo articolo è stato pubblicato in arte, enogastronomia, storia e con I tag . permalink.
Translate »