Nasce la Fondazione Moretti

Si inaugura antologica sull'artista

Domenica 5 dicembre alle 15.30, presso lo Spazio d’Arte Alberto Moretti/Schema Polis di Carmignano, verrà presentata al pubblico la Fondazione Alberto Moretti, che ha visto la luce all’inizio dell’anno, e per l’occasione sarà anche inaugurata una piccola mostra antologica dedicata all’artista carmignanese, scomparso nel 2012. Il nuovo ente, costituitosi formalmente nel mese di gennaio, è nato dalla volontà testamentaria del maestro, che ha affidato il suo patrimonio artistico al Comune di Carmignano, destinando il lavoro di una vita ad una fondazione intitolata al suo nome, diretta dall’architetto Raul Ernesto Dominguez, con il quale Moretti ha condiviso lunghi anni di vita e di lavoro.

Tra gli obiettivi che la Fondazione si pone c’è la realizzazione di mostre, incontri, momenti di studio e di ricerca, ma anche la promozione di iniziative di tenore culturale e sociale riguardanti l’arte, la storia e le tradizioni del territorio di cui essa è parte integrante, con l’intento di coinvolgere nelle proprie attività tanto le istituzioni, le associazioni e le scuole quanto la popolazione locale, nell’ottica di un’azione largamente educativa con implicazioni di tipo didattico, che intende inoltre stimolare una partecipazione consapevole da parte dell’intera comunità carmignanese.

A questo proposito è opportuno ricordare il legame sentito e profondo che Alberto Moretti ha sempre avuto con il paese di Carmignano, dove era nato nel 1922, dove aveva vissuto fino alla metà degli anni Cinquanta, e dove aveva fatto ritorno negli anni Novanta, ritirandosi nella casa studio di Castello, nella quale aveva trovato nuova linfa creativa. Dalle tradizioni artigianali della zona Moretti aveva anche tratto ispirazione negli anni Settanta, quando eseguendo alcuni dipinti su intrecci di paglia e di rafia aveva voluto rendere omaggio al lavoro manuale svolto dalle donne del territorio, che operavano instancabilmente sia nei laboratori che all’interno delle mura domestiche.

Sperimentatore instancabile, nel corso della sua carriera Alberto Moretti ha attraversato diverse correnti artistiche e spaziato tra differenti linguaggi espressivi. Dopo aver esordito come pittore figurativo, ha successivamente proseguito percorrendo le vie del neocubismo, dell’astrattismo – prima geometrico e poi informale –, del neodadaismo, della pop art, dell’arte concettuale, mettendosi in luce come uno dei protagonisti più interessanti del panorama artistico del secondo dopoguerra. Di grande rilievo anche l’attività svolta in seno alla Galleria Schema, fondata a Firenze insieme a Raul Ernesto Dominguez e Roberto Cesaroni Venanzi, che tra il 1972 e il 1994 ha rappresentato un punto di riferimento imprescindibile per le avanguardie nazionali ed internazionali della seconda metà del XX secolo.

All’iniziativa di domenica prossima saranno presenti Edoardo Prestanti, sindaco del Comune di Carmignano, ente fondatore, Raul Ernesto Dominguez, fondatore, Attilio Maltinti, presidente della Fondazione Alberto Moretti, e interverranno i componenti della commissione artistico-scientifica, Alessandra Scappini, Desdemona Ventroni, Alessandro Vezzosi, storici dell’arte. A seguire avrà luogo l’inaugurazione della mostra, composta da un piccolo ma significativo nucleo di opere rappresentative delle varie fasi stilistiche di Moretti, che saranno nuovamente visibili per due aperture straordinarie, martedì 7 (giorno dell’Antica Fiera di Carmignano) e mercoledì 8 (festa dell’Immacolata Concezione) dalle 15 alle 17.

Si ricorda che per accedere allo Spazio d’Arte Alberto Moretti è necessario esibire il green pass sanitario e osservare la normativa anti Covid in vigore dalla primavera dello scorso anno, ovvero indossare la mascherina protettiva, rispettare le distanze interpersonali di sicurezza, evitare la formazione di assembramenti, disinfettare le mani con il gel igienizzante. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Cultura del Comune di Carmignano, chiamando lo 055.8750250 o scrivendo a cultura@comune.carmignano.po.it(Barbara Prosperi)

Per saperne di più su Alberto Moretti leggi anche:
Alberto Moretti, maestro dell’arte informale
Alberto Moretti, un artista da Biennale
Alberto Moretti e Carmignano

Posted on

Questo articolo è stato pubblicato in cultura e con I tag . permalink.
Translate »